31 marzo 2021 • Webinar • La nuova versione del disciplinare Bio Eco Cosmesi AIAB: cosa cambia

WEBINAR GRATUITO
31 Marzo 2021
 • Ore 10.55 – 12.00

Bureau Veritas Italia promuove il webinar gratuito di Qcertificazioni per illustrare le novità del Disciplinare in uscita il 31 Marzo, che rappresenta un aggiornamento rispetto alla versione esistente prima del settembre 2019 e all’ultima, presentata appunto nel settembre 2019.
 
Le novità riguardano sostanzialmente due ambiti: testo del disciplinare ed allegato.
Per il testo sono state effettuate alcune correzioni al fine di rendere più chiaro e comprensibile il processo di valutazione effettuato sui prodotti; sono state, inoltre, esplicitate le modalità e le tempistiche di applicazione del disciplinare stesso in questa sua nuova versione, soprattutto per quanto riguarda i criteri da applicarsi a prodotti già certificati e a nuove referenze di linee cosmetiche già certificate. I criteri previsti dal nuovo disciplinare entreranno in vigore a partire da 1 luglio 2021 e riguarderanno prodotti nuovi e non prodotti già certificati o nuove referenze da aggiungersi a linee già precedentemente certificate.

L’allegato 1, nella sua nuova versione, è il risultato della revisione, effettuata in sinergia con formulatori e profumieri, della precedente. Gli sforzi degli attori sono stati finalizzati alla mediazione tra esigenza, fortemente sentita dai consumatori, di avere criteri rigorosi e garantisti della superiore qualità dei prodotti a marchio AIAB rispetto a quelli convenzionali, in termini di dermocompatibilità e sostenibilità ambientale. In altre parole il risultato concilia le aspettative dei consumatori target con la reale fattibilità dei prodotti, tiene conto del progresso tecnico e delle conoscenze scientifiche più attuali, e non crea vincoli che, togliendo la possibilità di ampia scelta nella formulazione di prodotti ed essenze, rischierebbero di appiattire ed omologare i cosmetici certificati AIAB.

La partecipazione è gratuita previa iscrizione entro il 29 marzo 2021.
Ad iscrizione avvenuta saranno fornite le credenziali per accedere alla webinar room.
 

PROGRAMMA

10.55 Login dei partecipanti
11.00 Presentazione AIAB introduzione dei lavori
11.15 Le novità del nuovo disciplinare Bio Eco Cosmesi AIAB
11.40 Il sistema di certificazione dei Bio Eco Cosmetici
11.50 Domande e risposte
12.00 Logout dei partecipanti 

RELATORI

Fabio Ferraldeschi, Responsabile Segreteria Tecnica
Cristiana Guerranti, Responsabile Area Controllo Non Food – QCertificazioni
Fabio Bianciardi, Sales Manager – QCertificazioni

11 marzo 2021 • Webinar •Il Gluten Free Certification Program: il contesto e lo standard

WEBINAR GRATUITO
11 Marzo 2021
 • Ore 14.55 – 16.00

Bureau Veritas Italia propone un webinar gratuito sul Gluten Free Certification Program.
Il webinar si rivolge a tutti gli Operatori alimentari, Aziende, Consulenti che si occupano di produzioni senza glutine.

Negli ultimi anni, l’attenzione verso i prodotti senza glutine è sempre più attuale a causa dell’aumento esponenziale dei soggetti sensibili che, per motivi salutistici o dietetici, acquistano e consumano prodotti Gluten-Free.
In tale contesto, si inserisce perfettamente questo standard internazionale che ha come obiettivo quello di supportare le aziende in ogni fase del processo produttivo, dagli ingredienti in entrata al prodotto finito, al fine di garantire il monitoraggio e il controllo dell’allergene e della cross-contamination.

Il vantaggio dell’adottare uno schema internazionale è l’apertura a nuovi mercati esteri, fornendo garanzie di sicurezza alimentare e amplificandone la visibilità dell’organizzazione.
Questo webinar vorrebbe, quindi, spiegare i contenuti e le opportunità di business che offre questa certificazione volontaria.

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione entro martedì 9 marzo 2021.
Ad iscrizione avvenuta saranno fornite le credenziali per accedere alla webinar room.

PROGRAMMA

14.55 Login dei partecipanti
15.00 Introduzione al Gluten Free Certification Program e al BRCGS
15.20 Finalità, Vantaggi e Contenuti dello standard
15.40 Iter di Certificazione
15.50 Domande e risposte
16.00 Logout dei partecipanti 

RELATORI

Simona BuffonelliFood Technical Specialist & Auditor – Bureau Veritas Italia
Daniela Samarati, Food Technical Specialist & Auditor – Bureau Veritas Italia

La spesa degli italiani è sempre più sostenibile

Il carrello della spesa degli italiani è sempre più “green”: un prodotto di largo consumo su cinque ha sulla confezione almeno un’indicazione legata alla sostenibilità ambientale: dalla gestione green delle risorse alla Csr, dalla filiera al biologico al “senza antibiotici”. Si tratta di un paniere da 9,2 miliardi di euro di vendite, in crescita annua di +5,5%. A sostenere questa tendenza è soprattutto la domanda (+4,5%), a conferma dell’attenzione dei consumatori ai prodotti che dichiarano in etichetta la sostenibilità del prodotto o del suo packaging e, più in generale, l’impegno dell’azienda a ridurre l’impatto ambientale lungo la filiera. E’ la fotografia scattata da Osservatorio Immagino GS1 Italy sulle tendenze di acquisto degli italiani.

Leggi l’articolo completo (Fonte ANSA)

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2021/279 del 22 febbraio 2021

E’ stato pubblicato il REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) n. 279 del 22 febbraio 2021 che stabilisce modalità applicative in materia di controllo e certificazione ai sensi del Reg. (UE) 2012/848. Questo regolamento definisce, in caso di sospetto di una non conformità dovuta alla presenza di una sostanza non ammessa, le fasi procedurali da seguire e i pertinenti documenti da fornire qualora gli operatori procedano a confermare il sospetto ai sensi dell’art. 28 del Reg. (UE) 2018/848 e gli elementi e i risultati attesi dall’indagine ufficiale condotta dagli OdC.

In materia di gruppi di operatori, stabilisce la dimensione massima dei gruppi e l’elenco dei documenti e delle registrazioni riguardanti il sistema di controlli interni. Infine stabilisce percentuali minime dei controlli ufficiali e sul campionamento e indicazioni per la definizione di un catalogo comune di misure in caso di non conformità.

Fonte SINAB

Presentati a Biofach/Vivaness i numeri del biologico mondiale

Nel rapporto The World of organic agriculture presentato e basato su dati 2019 (quindi nell’anno che ha preceduto il 2020 della pandemia), si registrano 106,4 miliardi di Euro di fatturato complessivo, con 3,1 milioni di produttori (in crescita del 13% in un anno) e 72,3 milioni di ettari coltivati con i metodi dell’agricoltura biologica in tutto il mondo, anch’essi in aumento dell’1,6%. L’Australia è il primo paese al mondo per superficie coltivata bio, l’India per numero dei produttori mentre i primi tre mercati globali per vendite sono Stati Uniti (44,7 miliardi), Germania (12 miliardi) e Francia (11,3 miliardi).

L’Italia occupa una posizione di vertice e contribuisce alla crescita del mercato dell’Unione europea, che nel 2019 è aumentato dell’8% fino a 41,4 miliardi di Euro. Il nostro paese è il primo dell’Ue per numero di produttori con oltre 80.000 aziende, seguito nel continente da Turchia (74.000), Francia (47.000) e Spagna (42.000). L’Italia è inoltre il terzo paese in Europa per superfici coltivate (oltre 2 milioni di ettari), ma addirittura il quinto al mondo per mercato interno con 4,3 miliardi di Euro di vendite dopo Usa(44,7 mld), Germania (12 mld), Francia (11,3 mld) e Cina (8,5 mld). Forte anche il nostro export, che vale 2,6 miliardi di Euro.

Visualizza i dai completi. (Fonte Fibl)

Il biologico resiste alla crisi economica

Nel 2020, la spesa di prodotti alimentari biologici nella Gdo ha fatto segnare un più 4% rispetto all’anno precedente. In un contesto di crescita generalizzata delle vendite alimentari nei canali retail, resta immutata l’incidenza della spesa bio sul carrello degli italiani, ferma attorno al 3%. 

A crescere durante le festività sono stati soprattutto i vini e gli spumanti bio che con il 27% in più sullo scorso Natale hanno guadagnato quote di rappresentatività nel settore. Molto bene anche gli ortaggi (+11%) e le carni bio (+15%), mentre il fatturato della frutta certificata nei supermercati risulta in lieve flessione del 2%. 
Anche sotto Natale il consumo di biologico è stato concentrato soprattutto al Nord (64%), benché l’Italia centrale abbia mostrato il progresso maggiore (+8%).

Leggi l’articolo completo. (Fonte ISMEA)

9 marzo 2021 • L’etichettatura dei prodotti alimentari alla luce delle nuove normative: biologico e claim green

TECHNICAL COFFEE 
Modalità Webinar
9 Marzo 2021 • Ore 10.55 – 12.30

Bureau Veritas Italia, con la partecipazione di Altopiano – Agenzia di comunicazione integrata e Casar, propone un appuntamento gratuito in modalità webinar per illustrare i contenuti della recente normativa sull’etichettatura e sullo smaltimento degli imballaggi dei prodotti alimentari biologici. Sarà anche affrontato il tema dell’utilizzo dei cosiddetti claim green alla luce delle norme generali sull’etichettatura degli alimenti.

Obiettivo del webinar è informare tutti i soggetti interessati nell’attività di etichettatura dei prodotti alimentari biologici sulle norme di settore, anche per far comprendere l’importanza della certificazione biologica come strumento per comunicare le proprie scelte produttive, volte al rispetto delle persone e dell’ambiente.

Il biologico non è ormai più un mercato di nicchia: scegliere questo metodo di produzione consente di accedere a importanti filiere, e quindi ad un mercato che permette l’accesso ad ogni canale d’acquisto, compresa la GDO.
Nel contempo, il complesso sistema di norme e regolamenti che disciplinano le modalità di informazione al consumatore, ha visto alcuni recenti cambiamenti che questo webinar intende portare all’attenzione dei partecipanti.

evento food bio
evento food bio


La partecipazione è gratuita, previa iscrizione entro venerdì 5 marzo 2021.
Ad iscrizione avvenuta saranno fornite le credenziali per accedere alla webinar room.

PROGRAMMA

10.55 Login dei partecipanti
11.00 Presentazione webinar e introduzione al Reg. 1169/2011
11.20 Uso del Claim green nell’etichettatura dei prodotti alimentari
11.40 Etichettatura dei prodotti biologici: normativa speciale
12.00 Etichettatura dei prodotti alimentari alla luce delle nuove disposizioni normative sullo smaltimento degli imballi
12.20 Domande e risposte
12.30 Logout dei partecipanti 

RELATORI

Patrizia Frau, Business Developer & Lead Auditor Sardegna – Bureau Veritas Italia
Pierpaolo Fisichella, CEO – Altopiano – Agenzia di comunicazione integrata
Fabio Bianciardi, Sales Manager – QCertificazioni
Walter Frongia, Responsabile food defense della gestione qualità, rintracciabilità e team leader HACCP – Casar

Lombardia, presto un bando primo insediamento

«I giovani in agricoltura portano nuove idee e innovazione, elementi cardine per una sempre crescente sostenibilità ambientale dei cicli produttivi. La Regione in questa programmazione ha aiutato 1.141 agricoltori lombardi under 41 ad avviare la propria azienda o a subentrare in una attività esistente. Abbiamo investito oltre 29 milioni di euro. Già nella prossima misura, il cui bando aprirà a marzo, raddoppieremo il premio per il primo insediamento. La Lombardia agricola guarda al futuro, promuove il ricambio generazionale e i numeri lo certificano ampiamente».

Leggi l’articolo completo. (Fonte Terra è Vita)

QCertificazioni S.r.l. a socio unico

Villa Parigini, loc. Basciano 53035 Monteriggioni (SI)
tel. +39 0577 327234 - fax +39 0577 329907 - Contattaci
P.IVA n. 01273640522
Capitale Sociale € 90.000,00 i.v.
Iscrizione Registro delle imprese di Siena n. 01273640522, REA n. 134249

 

A Bureau Veritas Group Company