PSR Piemonte: aperti quattro nuovi bandi di finanziamento

Attraverso i fondi sullo sviluppo rurale la Regione Piemonte ha messo a disposizione del settore primario quasi 6 milioni di euro complessivi

Nuove opportunità di finanziamento per le aziende agricole del Piemonte: dagli aiuti alle aziende agricole montane ai contributi per la prevenzione dei danni da calamità naturali, dal sostegno al patrimonio forestale agli incentivi per la bioeconomia. Sono quattro i nuovi bandi che la Regione ha aperto grazie all’estensione del periodo di validità del Psr.  A disposizione un plafond complessivo di quasi 6 milioni di euro.

Visualizza la notizia completa. (Fonte Terra e Vita)

19 maggio 2021 • Webinar • Integratori alimentari: analisi di settore e certificazioni applicabili

REGOLAMENTAZIONE E BUONE PRATICHE DI FABBRICAZIONE

WEBINAR GRATUITO
19 Maggio 2021 • Ore 10.55 – 12.00

Bureau Veritas Italia propone un webinar gratuito dedicato al settore degli integratori alimentari con un focus sui servizi di certificazione applicabili a questi prodotti: GMP FDA, BIO, PLAY SURE DOPING FREE.

Le esigenze della moderna alimentazione e gli stili di vita oggi più intensi richiedono spesso l’assunzione di elementi che possano integrare la corretta nutrizione e garantire il benessere di numerose categorie di persone: bambini, anziani, donne, sportivi, etc.
Gli integratori alimentari sono sempre più di facile reperibilità – tramite farmacie, grande distribuzione, web – e il loro acquisto da parte dei consumatori è in costante aumento.
Per questo è fondamentale garantire i requisiti di sicurezza di queste tipologie di prodotti, durante tutte le fasi di realizzazione, per consentire ai produttori l’accesso anche ai mercati maggiormente regolamentati.

L’obiettivo del webinar è quello di offrire una panoramica sui requisiti regolamentari inerenti questo settore, approfondire gli aspetti relativi alle GMP e illustrare le certificazioni applicabili alle aziende che producono integratori alimentari.

La partecipazione è gratuita previa iscrizione entro il 18 Maggio 2021.
Ad iscrizione avvenuta ti saranno fornite le credenziali per accedere alla webinar room.

PROGRAMMA

10.55 Login dei partecipanti
11.00 Presentazione di Bureau Veritas
11.05 Integratori alimentari: requisiti regolamentari
11.10 Certificazione GMP FDA
11.30 Certificazione PLAY SURE DOPING FREE
11.40 Certificazione BIO
11.55 Domande e risposte
12.00 Logout dei partecipanti

RELATORI

Fabio Bianciardi, Sales & Marketing Leader – QCertificazioni
Sara Palombella, Medical Devices Technical Support – Bureau Veritas Italia

PSR Liguria: bando da due milioni per l’agricoltura BIO e integrata

Due milioni di euro per finanziare e sostenere le aziende che si impegnano sul fronte dell’agricoltura biologica e integrata. Sono stati messi a disposizione dalla Regione Liguria su proposta dell’assessore all’Agricoltura Alessandro Piana con un bando Psr che finanzierà le imprese agricole che realizzeranno nuovi percorsi di agricoltura biologica o integrata, tenendo sotto controllo le malattie delle piante e i fattori ambientali. Le domande potranno essere presentate fino a lunedì 17 maggio sul sistema informatico Sian e firmate digitalmente.

Visualizza l’articolo completo. (Fonte Terra e Vita)

Bureau Veritas partecipa al webinar del Gruppo Maurizi

WEBINAR GRATUITO GRUPPO MAURIZI
28 Aprile 2021
 • Ore 10.00

Bureau Veritas interviene al webinar gratuito del Gruppo Maurizi per parlare delle opportunità di export del biologico italiano nel mercato USA.

Per Bureau Veritas Italia interverrà Gianni BaldiniFood Sector Manager – con uno speech sul Food Defence Plan e sulla FDA, mentre Fabio Bianciardi Sales & Marketing Leader di QCertificazioni – parlerà della Certificazione Bio secondo il regolamento CE 834/07 e delle relative possibilità di accesso ai mercati internazionali.

La partecipazione è gratuita previa iscrizione.

Nel corso dell’evento verranno affrontate anche altre tematiche come:

– il nuovo regolamento BIO e le certificazioni volontarie
– focus sui requisiti cogenti dell’etichettatura USA
– focus sul mercato dei prodotti biologici in USA
aspetti sanzionatori tra non conformità e frodi

Commissione europea: presentato il nuovo piano d’azione per lo sviluppo del biologico

La Commissione ha presentato oggi un piano d’azione per lo sviluppo della produzione biologica. Obiettivo generale del piano è stimolare la produzione e il consumo di prodotti biologici, per fare sì che entro il 2030 il 25 % dei terreni agricoli sia destinato all’agricoltura biologica e che l’acquacoltura biologica registri un significativo aumento.

Il piano d’azione è in linea con il Green Deal Europeo e le strategie ‘Dal produttore al consumatore’ e ‘Biodiversità’. Al fine di garantire una crescita equilibrata del settore, il piano d’azione propone 23 azioni strutturate attorno a 3 assi: dare impulso ai consumi, aumentare la produzione e migliorare ulteriormente la sostenibilità del settore. La Commissione incoraggia gli Stati membri a elaborare piani d’azione nazionali per l’agricoltura biologica al fine di aumentare la loro quota in questo ambito. Vi sono differenze significative tra la quota di terreni agricoli destinata negli Stati membri alla produzione biologica: essa oscilla infatti tra lo 0,5 % a più del 25 %. I piani d’azione nazionali per l’agricoltura biologica integreranno i piani strategici nazionali della PAC, istituendo misure che vadano oltre l’ambito dell’agricoltura e l’offerta garantita nell’ambito della PAC.

Scarica il Piano d’azione per lo sviluppo della produzione biologica

Visualizza l’articolo completo. (Fonte SINAB)

Uova BIO, consumi in crescita nel 2020

In piena emergenza sanitaria, aumentano le vendite di uova. È quanto emerge da un’analisi Ismea, che le colloca tra i prodotti più apprezzati dagli italiani. Nel 2020 gli acquisti crescono del 14% a valore e del 12,5% a volume. A favorire il comparto, la bassa esposizione verso il canale Horeca e la presenza di un sistema produttivo integrato e autosufficiente, che non ha scontato problematiche di approvvigionamento estero legate alle limitazioni degli spostamenti.

Le uova da allevamento detengono la quota principale di consumi in Gdo (60%), con un incremento dei volumi del 21% rispetto all’anno precedente. Performance positive per i prodotti provenienti da allevamento all’aperto (+13,4%), che, però, rimangono una nicchia all’interno della Distribuzione moderna (3%).

Per quanto riguarda il settore biologico, le uova certificate mettono a segno un +10% dei volumi venduti, in crescita del 4% rispetto al 2019. In generale, la produzione, nel 2020, ammontava a circa 796mila tonnellate.

L’Italia risulta, quindi, tra i maggiori produttori di uova a livello europeo, alle spalle di Francia, Germania e Spagna.

Visualizza l’articolo. (Fonte ALIMENTANDO)

Bureau Veritas sulle tracce dei prodotti biologici

Progetto pilota con QCertificazioni, Federbio Servizi e ABACO

Con l’obiettivo finale di conservare la correttezza delle informazioni lunga tutta la filiera del mercato del “biologico” e di garantirne la possibilità di uso a tutti gli stakeholder, QCertificazioni, società interamente controllata da Bureau Veritas, in collaborazione con Federbio Servizi e ABACO (azienda di riferimento europeo nella fornitura di soluzioni software per la gestione e il controllo delle risorse territoriali e sostenibilità ambientale), si prepara a lanciare sul mercato un progetto pilota, che consenta di identificare e certificare i prodotti agro-alimentari e gli ingredienti dei cosmetici, ottenuti con l’applicazione del “metodo di produzione bio”.

Con quasi 2 milioni di ettari coltivati a Biologico, e oltre 80.000 aziende coinvolte, l’agricoltura biologica italiana continua la sua espansione. Il nuovo sistema denominato QCdata, quindi, si pone come un sistema informativo dai contenuti innovativi, in grado di monitorare costantemente tutta la filiera, dalla produzione allo scaffale (Farm to Fork).

Il sistema fa perno sull’utilizzo di foto satellitari, verifiche delle coltivazioni documentali e in situ con strumenti innovativi, blockchain, riscontri spot e algoritmi in grado di razionalizzare tutte le attività di controllo, renderle coerenti e dialoganti l’una con l’altra per poter giungere a una certificazione sempre più affidabile, che aiuti la consapevolezza dell’acquisto.

Secondo il rapporto The World of organic agriculture basato su dati 2019 (pre-pandemia), il settore bio registra a livello mondiale 106,4 miliardi di Euro di fatturato complessivo, con 3,1 milioni di produttori (in crescita del 13% in un anno) e 72,3 milioni di ettari coltivati con il metodo dell’agricoltura biologica in tutto il mondo, anch’essi in aumento dell’1,6%. Se l’Australia è il primo paese al mondo per superficie coltivata bio, anche in Italia il fenomeno bio registra, come già detto, una crescita esponenziale. Un prodotto di largo consumo su cinque ha sulla confezione almeno un’indicazione legata alla sostenibilità: dalla gestione green delle risorse alla Corporate Social Responsibility, dalla filiera biologica, al “senza antibiotici”.

Complessivamente, si tratta di una filiera orientata a ottenere il benessere della persona, che vale 9,2 miliardi di euro di vendite, con una crescita annua stimata al 5,5%.

In Italia il prevertice ONU sui sistemi alimentari

“Le Nazioni Unite e il Governo italiano hanno annunciato oggi che il pre-Vertice delle Nazioni Unite sui sistemi alimentari del 2021 si terrà a Roma dal 19 al 21 luglio 2021. Sotto la guida del Segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres e del Presidente del Consiglio italiano Mario Draghi, l’evento riunirà gli sforzi e i contributi di un processo di impegno globale che ambisca alla trasformazione dei sistemi alimentari”. E’ quanto si legge in una nota di Palazzo Chigi. “L’Italia è pronta ad accogliere questo appuntamento essenziale del Vertice sui sistemi alimentari a Roma. Vogliamo affrontare la questione della sicurezza alimentare all’interno del nostro ampio programma come Presidenza del G20. Insieme alle Nazioni Unite e alle sue agenzie con sede a Roma, l’Italia si impegnerà con i suoi partner per promuovere un’agricoltura migliore, filiere produttive sostenibili e stili di vita salutari. Mi aspetto che tutti si uniscano a noi in uno sforzo globale per proteggere l’ambiente con azioni significative”, ha affermato il Presidente del Consiglio italiano Mario Draghi”.

Visualizza l’articolo. (Fonte ANSA)

Visualizza l’articolo. (Fonte AGRONOTIZIE)

Il bio traina le vendite di frutta e verdura

L’Assemblea Generale dell’ONU ha proclamato il 2021 “Anno Internazionale della frutta e della verdura” per sensibilizzare l’opinione pubblica sui benefici nutrizionali e sull’importanza dell’ortofrutta per l’alimentazione umana, la sicurezza alimentare e la salute. Ed è proprio durante il lockdown da Covid-19 che i consumatori sono andati alla ricerca di prodotti naturali, bio, con etichette chiare, a conferma di una tendenza di crescita già in atto.

I primi dati di Organic F&V Monitor, l’osservatorio curato da Nomisma e promosso da AssoBio e ACI. Per il 60% dei responsabili degli acquisti, l’origine 100% italiana acquisirà ulteriore centralità.

Per il 60% dei responsabili degli acquisti l’origine 100% italiana acquisirà ulteriore centralità nelle scelte scelta di frutta e verdura. Ne è conferma l’elevata importanza attribuita ai prodotti ortofrutticoli a km zero o del territorio (45%). Anche la ricerca di adeguate garanzie di controllo e rintracciabilità lungo la filiera genera interesse (45%), mentre tra gli altri valori determinanti, ci sono i prodotti biologici (34%) e salutistici (32%), con un occhio anche alla sostenibilità, grazie alle confezioni in materiali riciclabili o ecosostenibili (30%).

Leggi l’articolo completo. (Fonte FOOD)

SQNPI – chiarimenti su non conformità

Mettiamo a disposizione la Nota prot. n. 0112652 del 9/03/2021 riportante alcuni chiarimenti sulle non conformità rilevabili in materia di impiego dei prodotti fitosanitari. La nota di chiarimento sarà trascritta anche all’interno delle FAQ- SQNPI che saranno aggiornate quanto prima e pubblicate sulla pagina della Produzione Integrata di Rete Rurale Nazionale.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti si invita a controllare la sezione FAQ sel SQNPI aggiornata al 10 marzo 2021 presente sul sito Rete Rurale.

ACCREDIA: pubblicati i materiali su SQNBA

Sono disponibili suo sito di ACCREDIA i materiali presentati in occasione degli incontri on line organizzati da Ministero della Salute, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e Accredia, per presentare il “Sistema di Qualità Nazionale per il Benessere Animale – SQNBA”, il 15, 16 e 17 febbraio 2021.

Visualizza la notizia completa. (Fonte ACCREDIA)

QCertificazioni S.r.l. a socio unico

Villa Parigini, loc. Basciano 53035 Monteriggioni (SI)
tel. +39 0577 327234 - fax +39 0577 329907 - Contattaci
P.IVA n. 01273640522
Capitale Sociale € 90.000,00 i.v.
Iscrizione Registro delle imprese di Siena n. 01273640522, REA n. 134249

 

A Bureau Veritas Group Company